Come fare le Seppie ripiene alla pescatora: cosa occorre e procedimento

44370

Le Seppie ripiene alla pescatora è un gustoso secondo piatto di mare, di facile realizzazione. Il ripieno può variare a seconda dei propri gusti, ma la ricetta che vi riportiamo è di pesce. Andiamo a leggere cosa occorre.

Ingredienti Seppie alla pescatora

Dosi per 4 persone

  • 4 seppie grandi
  • 500 g di frutti di mare misti (cozze, vongole, lupini, telline),
  • 250 gr mollica di pane,
  • 300 g di pomodori,
  • 2 spicchi d’aglio,
  • sale, prezzemolo e olio extra vergine q.b.

Procedimento Seppie ripiene alla pescatora

  1. In una padella ponete uno spicchio d’aglio e un’abbondante filo d’olio. Appena l’aglio risulta imbiondito, calare all’interno i frutti di mare misti, coprite con coperchio e cuocete a fuoco dolce, finché i frutti di mare non risulteranno aperti. Una volta aperti, spegnete, lasciate raffreddare e sgusciate tutti i frutti di mare.
  2. In una ciotola ponete la mollica del pane e bagnatela con il sugo fuoriuscito dai frutti di mare ( deve risultare umido e no eccessivamente bagnato). Aggiungete poi i frutti di mare sgusciati, i tentacoli delle seppie tagliate a dadini, prezzemolo tritato, sale, e se preferite un po di peperoncino tritato. Amalgamate.
  3. Riempite con il composto le seppie che avrete lavato e pulito in precedenza. Chiudete accuratamente con degli stuzzicadenti le seppie.
  4. In una padella ponete un’abbondante filo d’olio e l’aglio. Appena l’aglio risulta imbiondito calare i pomodori tagliati a pezzettini e lasciate cuocere a fuoco dolce per un paio di minuti. Aggiungere i calamari ripieni al sugo, e lasciate cuocere con il coperchio per almeno 10 minuti, girandole di tanto. Qual ora risultassero troppo asciutti, aggiungete un po di sugo fuoriuscito dai frutti di mare o un po d’acqua.
  5. Servite ben caldi.
Condividi