Tina Cipollari esprime il suo giudizio su Gemma Galgani: “è una donna finta che elemosina amore”

38

Tina Cipollari opinionista della trasmissione televisiva Uomini e Donne, in un intervista rilasciata al Magazine ufficiale del programma, ha espresso il suo giudizio su Gemma Galgani, dama del trono over.

Chi segue la trasmissione sa bene che tra le due donne non vi è simpatia reciproca ed ogni occasione è ottima per litigare.

“Quando arrivò era una delle tante. Un’anonima signora di un’età già avanzata, molto modesta, bruttarella, insignificante, quelle ballerine. Una donna sciatta in cerca dell’anima gemella. Provai un senso di pena nei suoi confronti. Pensai ‘povera donna, così malandata…chissà se riuscirà a trovare l’uomo dei suoi sogni’”,

afferma Tina alle pagine del Magazine.

Tina e l’antipatia nei confronti di Gemma Galgani

L’antipatia tra le due donne è ormai cosa certa ed ecco che Tina ricorda quando quest’astio è iniziato:

“L’antipatia nei suoi confronti scattò quando lei cominciò a frequentare Giorgio Manetti. Per diversi mesi fece sognare tutta l’Italia, compresa me, per questa storia d’amore bella tra una donna più grande e un uomo più giovane, d’altri tempi, un principe. Poi però il famoso 4 settembre, senza dire niente a lui, cominciò a parlarne male pubblicamente, infangandolo. Da lì sono iniziati i nostri primi litigi”,

ricorda e racconta Gemma.

Tra le colpe di Gemma, secondo la Cipollari, ci sarebbe il modo in cui cerca l’amore: ovvero elemosinandolo.

“Lo sbaglio più grande di Gemma è stato elemosinare amore e mercificare i sentimenti. L’amore non si compra e non si vende, non è quello che descrive Gemma”,

fa sapere.

Condividi