Testo e significato canzone Sesso Occasionale di Tananai

160

Sesso Occasionale è il brano che Tananai ha portato sul palco della settantaduesima edizione del Festival di Sanremo, condotta da Amadeus.

Significato canzone Sesso Occasionale di Tananai

Il testo racconta con ironia i tentativi di discolparsi da un tradimento, un modo giocoso e allegro di descriversi come un don Giovanni dei nostri giorni.

Testo brano Sesso Occasionale di Tananai

Non mi ricordo dove ho parcheggiato la mia macchina distrutta
Ok va bene che sono distratto nemmeno tu sei perfetta
E quanto ti ho aspettata ma tu no no, stavi cercando un tipo, qualcosa che non ho
Un altro un po’ più freddo ma io no, io c’ho 38 gradi in corpo
E la testa in alto mare, troviamoci una casa
E non finiamoci più nel sesso occasionale
Ma sappi che tra un anno, un giorno, non avrò capito ancora di cosa hai bisogno
Baby ritorna da me e metti via quella pistola
Baby ma dai cosa c’è, quell’altra non mi è mai piaciuta
Abbiamo litigato come i gatti sembra che è caduto il cielo
Ok va bene che non lo rifaccio si però dai anche meno
E quanto ti ho aspettata ma tu no no
Ballavi con un tipo, de Niro al quinto shot
Rimani fino a tardi ma io no, io me ne vado che c’ho sonno
E la testa in alto mare, troviamoci una casa e non finiamoci più
Nel sesso occasionale ma sappi che
Tra un anno, un giorno, non avrò capito ancora di cosa hai bisogno
Baby ritorna da me e metti via quella pistola
Baby ma dai cosa c’è, quell’altra non mi è mai piaciuta
Tranquilli noi, tranquilli mai, tranquilla lei non mi è piaciuta
Tranquilli noi, tranquilli mai, tranquilla lei non mi è piaciuta
Baby ritorna da me e metti via quella pistola
Baby ma dai cosa c’è, quell’altra non mi è mai piaciuta
Tranquilli noi, tranquilli mai, tranquilla lei non mi è piaciuta.

Condividi