Pizza parigina napoletana

1855

La pizza parigina napoletana, come si deduce dal nome è una golosa “pizzetta” napoletana, venduta per le vie di Napoli ed è possibile acquistarla in tantissime friggitorie o rosticcerie partenopee.

La pizza parigina è realizzata con un’impasto di pasta per pizza nella quale viene adagiato uno strato di pasta sfoglia,  insaporite dal pomodoro, dal prosciutto cotto e dalla provola. A Napoli la parigina è uno snack che può essere gustato a qualsiasi ora del giorno, sia calda che fredda è sempre una “squisitezza”.

Ingredienti

  • Pasta per pane
  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 400 gr di pomodori pelati
  • 150 gr di prosciutto cotto
  • 300 gr di provola
  • olio extra vergine q.b.

PROCEDIMENTO

Per prima cosa realizzate la pasta per pane ( per la ricetta clicca qui) e lasciatela lievitare per circa due ore, finché non raddoppia di volume.

Oleate una teglia da forno, poi su di un piano infarinato stendete la pasta per pane,   fino a che avrà la dimensione della teglia e uno spessore di circa mezzo centimetro. Ponete la stesa d’impasto nella teglia, copritela con la pellicola e tenetela da parte a temperatura ambiente in modo che lieviti ulteriormente.

Tagliate i pomodori pelati a pezzettini piccoli poi conditeli con olio e sale. Ponete i pomodori sulla stesa di pasta, posta nella teglia, ricoprite con prosciutto e provola. Richiudete con il rotolo di pasta sfoglia, chiudendo bene i lati, bucarellate la superficie, spennellatela con un’uova battuto e cuocete in forno  a 200 gradi per circa 30/35 minuti facendo attenzione che non si scurisca troppo la superficie della parigina.

Condividi