Acido Citrico per la pulizia della casa: che cos’è, utilizzi, vantaggi, svantaggi e dove trovarlo

21

Risultante essere un composto adoperato per molteplici utilizzi, l’acido citrico se adoperato nei corretti dosaggi risulta efficiente e totalmente naturale. Risulta ricavabile dagli agrumi ed acquistabile a base di polvere o granulato.  Formula bruta C₆H₈O7, solubile in acqua in un ampio intervallo di pH.

Si presenta come un composto che congiuntamente all’acqua da vita al pH acido avente la capacità di combattere il calcare eliminando le croste dal lavabo, dalla doccia nonché dalla lavatrice e lavastoviglie.

Utilizzi dell’acido citrico

Molteplici risultano essere gli utilizzi dell’acido citrico al fine di detergere la casa oppure gli elettrodomestici.

Ammorbidente per abiti

Con l’acido citrico risulta possibile creare un ottimale ammorbidente per il bucato. Basta difatti agglomerare in un involucro 50 gr. di acido citrico e 500 ml d’acqua. Si consiglia di usare un contenitore con beccuccio al fine di smuovere il composto precedentemente all’uso. Bisogna dunque utilizzare all’incirca 100 ml di prodotto per ciascuna lavatrice.

Anticalcare

Ottimale al fine di produrre anticalcare, risulta efficiente per sciacquare il lavabo, i sanitari e le mattonelle. Basta difatti verdare 150 gr di prodotto all’interno di 1 lt d’acqua e versare il composto ottenuto all’interno di uno spray al fine di agevolarne l’uso.

Scrostante

Il procedimento risulta essere il medesimo dell’anticalcare. Difatti risulta ottimale al fine di disincrostare la lavatrice ad elevate temperature. Bisogna però svolgere questo passaggio ogni 30 giorni.

Lucentiere lavastoviglie

L’acido citrico risulta ottimale al fine di produrre un lucentiere per lavastoviglie. Basta difatti porre all’interno del contenitore delle lavastoviglie il composto ottenuto ed azionare la stessa come in un semplice lavaggio.

Balsamo

Coloro che usano shampoo naturali sprovvisti di silicone spesso combattono al fine di contrastare il capello crespo. A tal proposito risulta efficiente l’acido citrico ponendo all’interno di 1 lt d’acqua 2 cucchiai di aceto di mele o una noce di acido citrico. Questo composto dona al capello lucentezza e rimozione del crespo.

Lavaggio vetri

Per quanto concerne il lavaggio vetri e specchi risulta bastevole utilizzare l’acido citrico congiuntamente ad 1 lt d’acqua e porre il composto ottenuto all’interno di un involucro spray al quale risulta possibile agglomerare anche 1 cucchiaio piccolo di detersivo per piatti naturale. Dopo aver smosso il composto risulta possibile utilizzare quanto ottenuto.

Lavaggio scarico

Laddove si ha un problema di scarico otturato, al fine di mantenere il giusto funzionamento, risulta opportuno utilizzare l’acido citrico (circa 30 gr) con del bicarbonato di sodio (circa 100 gr.) in 200 ml d’acqua ed agitare il composto ottenuto. Dopodichè risulta possibile utilizzare il prodotto.

Lavaggio padelle

Nel caso in cui vi siano chiazze calcaree all’interno delle pentole un preparato a base di acido citrico (circa 25 gr) all’interno di 500 ml d’acqua permette di disincrostare il calcare.

Lavaggio WC

Al fine di agevolare il lavaggio del WC risulta opportuno porre all’interno un composto a base di acido citrico (50 gr) ed 1 lt d’acqua. Successivamente bisogna smuovere il composto ottenuto e colarlo all’interno del wc per poi aspettare che faccia il suo corso durante la notte. Risulta essere un trattamento esemplificato al fine di eliminare il calcare senza troppi sforzi.

Ulteriori utilizzi

Tale prodotto tende ad essere adoperato sotto forma di agglomerato alimentare e conservante per marmellate, formaggi ed ulteriori prodotti. Spesso risulta rintracciabile internamente alle bibite gassate, ai vini, ai gelati ed alle caramelle. Ottimale al fine di produrre prodotti di cosmesi in quanto regolarizza il ph dei trucchi e dei gel doccia.

Vantaggi e svantaggi sull’uso dell’acido citrico

Al fine di lavare le superfici della propria abitazioni cosi come elettrodomestici e vestiario, l’acido citrico risulta ottimale in quanto agglomerato ad ulteriori composti agevola la produzione di prodotti totalmente naturali.

Difatti abbassa l’acquisto di detergenti casa permettendo di produrre un maggior numero di prodotti. Risulta efficiente soprattutto come anticalcare per lavatrici e lavastoviglie e l’utilizzo di un piccolo quantitativo permette di avere risultati ottimali. Non presenta profumazione pur avendo la capacità di eliminare quelli presenti nella casa.

Tuttavia, si sconsiglia l’uso sui tessuti e per lavare legno, marmo, pietra, cotto ed ulteriori materiali che non prevedono l’uso di composti acidi. Solitamente tende ad essere sconsigliato l’utilizzo congiuntamente al bicarbonato sebbene l’utilizzo congiunto permette di slegare gli scarichi intasati. Si sconsiglia l’utilizzo su superfici in:

  • marmo;
  • pietra;
  • legno;
  • tessuti;
  • cotto;

Non vi sono particolari controindicazioni sebbene si sconsiglia l’utilizzo senza guanti. Non bisogna deglutire il prodotto nè portarlo a contatto con gli occhi. Si consiglia di tenere il prodotto fuori dalla portata dei bambini e degli animali prestando attenzione all’utilizzo al fine di perseverare la salute della persone e di chi sta attorno.

Si consiglia inoltre di conservare il prodotto in un luogo fresco e lontano da fonti di calore nonché dall’umidità in quanto ha la capacità di impregnarla e dunque trasformarsi da liquido a solido.

Dove acquistare l’acido citrico

Tale prodotto risulta facilmente rintracciabile presso le farmacie, erboristerie, supermercati nonchè su siti internet. Tende ad essere venduto presso i consorzi e le vinicole seppur si consiglia di precisare l’utilizzo che si vuol fare. Si consiglia l’acquisto del prodotti in involucri con chiusura ermetica o bustine da porre all’intero di contenitori in vetro o plastica.

Condividi