Spotify: che cos’è, come funziona, come abbonarsi, come disattivare e quanto costa l’abbonamento

31

Spotify risulta essere l’app ufficiale che consente l’ascolto di migliaia di brani in streaming, ed è stato ideato al fine di essere adatto a tutti i dispositivi aventi sistemi operativi Google. 

Stiamo insomma parlando degli smartphone e tablet. Si tratta di un’applicazione che non occupa eccessiva memoria ed è facile da essere utilizzata anche da colori che non vantano importanti capacità informatiche.

Che cos’è Spotify?

Come accennato, Spotify risulta essere un servizio di musica digitale, grazie al quale è possibile ascoltare musica in streaming su differenti dispositivi elettronici. E’ molto versatile, e l’ascolto dei brani può avvenire in qualsiasi momento, in quanto adattabile a:

  • desktop;
  • smartphone;
  • tablet;
  • TV;
  • consolle di gioco;
  • auto.

In poco tempo Spotify ha avuto un enorme successo in tutto il mondo, ciò si pensa dovuto a:

  • possibilità di ascoltare differenti generi musicali e di diverse epoche, in qualsiasi momento
  • possibilità di ascoltare le nuove hit del momento ed i brani di ultima uscita
  • possibilità di ascoltare milioni di brani in maniera gratuita.

Il punto che forse riscuote maggiore interesse è proprio quest’ultimo, in quanto gli utenti non hanno l’obbligo di acquistare i brani oppure abbonarsi per ascoltarli, ma vi si può accedere in maniera diretta gratuitamente.

Come funziona Spotify?

Le funzioni del software Spotify sono davvero semplicissime, e tutto inizia andando a scaricare l’app gratuitamente, seguendo le indicazioni per Android ed iPhone. Una volta avvenuto con successo il download, sarà necessario creare un account, ovviamente in maniera gratuita, scegliendo fra 3 differenti opzioni:

  • ISCRIVITI GRATIS, dove bisognerà inserire una email ed una password
  • USA FACEBOOK, dove sarà possibile accedere a Spotify mediante accesso Facebook
  • ACCEDI, nel caso in cui si sia già iscritti al servizio e si voglia fare un nuovo accesso, inserendo le proprie credenziali.

Una volta ottenuta l’app ed effettuato l’accesso, si potrà passare all’ascolto della musica, andando soltanto a cercare nel campo CERCA, l’artista oppure la canzone inserendone il titolo. Qui oltre al nome dell’artista, del gruppo o del titolo della canzone, si potrà inserire anche un podcast.

Una volta selezionata la canzone, premendo sui 3 puntini posti in alto a destra, è possibile:

  • mettere mi piace ed inserire il brano nella libreria personale
  • aprire la pagina inerente all’artista o gruppo musicale
  • condividere la canzone su snapchat, come messaggio, su WahtsApp, come storia di Instagram oppure ottenerne il link
  • mettere “mi piace”, così da avere direttamente la canzone all’interno della playlist dei brani preferiti. 

Per creare una playlist, invece, bisogna:

  • Premere su La tua libreria, posto in fondo allo schermo
  • Premere su Crea Playlist
  • Darle un nome e poi premere Crea
  • La playlist sarà ora disponibile ne La tua libreria. 

Per aggiungere un brano alla playlist si dovrà invece:

  • Premere a destra della canzone
  • Selezionare su Aggiungi alla playlist
  • Scegliere la playlist dove si vuole porre il brano.

Come abbonarsi e disattivare Spotify?

Abbiamo appena detto che Spotify è a disposizione di tutti i device. Il servizio è altrettanto semplice, in quanto si può scegliere tra differenti abbonamenti. Il primo è quello gratuito, grazie al quale è possibile scegliere il primo brano da ascoltare, al termine del quale sarà il servizio a proporre i brani, i quali potranno essere saltati un numero limitato di volte ogni ora.

Una volta scaricato il software da Google Play, si potrà accedere all’applicazione andando soltanto ad inserire le proprie credenziali d’accesso, oppure iscriversi al servizio, con la possibilità di sottoscrivere un abbonamento a pagamento, così da vedere ampliate le sue funzioni.

Per disattivare un abbonamento a Spotify, sarà invece necessario cercare la voce ABBONAMENTI premendo poi su Gestisci. Fatto ciò si dovrà poi selezionare la voce Modifica, spuntando la voce DISATTIVA RINNOVO AUTOMATICO, premendo poi Fine, così da vedervi disattivato, a partire dal prossimo mese, l’abbonamento.

Quanto costa Spotify?

Come più volte ribadito, Spotify è un servizio prima di tutto gratuito, nonostante si possano sottoscrivere degli abbonamenti che ne ampliano le funzioni, come ad esempio l’assenza delle pubblicità. I diversi abbonamenti che Spotify mette a disposizione per i suoi utenti sono:

  • Versione base di Spotify, ovvero quella gratuita, dove ogni utente potrà accedere ad una galleria con canzoni, album, artisti e playlist. Ascoltare però i brani in maniera gratuita prevede delle limitazioni, seppur minime, in quanto possibile comunque usufruire in maniera ampia dell’app.
  • Versione Premium di Spotify, la quale è la medesima di quella gratuita, nonostante siano abolite delle limitazioni nell’ascolto della musica, come l’assenza delle pubblicità tra i brani. Questa può essere provata gratuitamente per 30 giorni, dopodiché si riattiverà al costo di 9,99€ al mese.
  • Versione Spotify Family, quale abbonamento somigliante a quello Premium, ma che può però essere usato in contemporanea da ben 6 account differenti risiedenti però nel medesimo domicilio. Il costo di questo abbonamento è di 14,99€ al mese, e vi è la possibilità di dividere la spesa, così da pagare l’abbonamento soltanto 2,50€. 
  • Versione Spotify Studenti, quale versione Premium ideata per gli studenti e che ha un costo di 4,99€ al mese, e si vocifera anche dell’arrivo della versione Spotify Duo, la quale concede l’accesso a 2 account.
Condividi