Maria De Filippi difende la trasmissione Uomini e Donne: “non esiste un copione, denuncerò chi dice il contrario”

39

Maria De Filippi conduttrice televisiva al timone della trasmissione pomeridiana Uomini e Donne, nel corso dei precedenti giorni si è ritrovata a dover difendere il suo programma televisivo suddiviso nella versione Trono Classico, con i giovani e Trono Over, con persone adulte.

La regina di Canale 5 ha scritto una lettera, pubblicata integralmente da Dagospia, nella quale spiega che la sua trasmissione non è studiata, che chi vi partecipa non studia un copione e chi effettua azioni al di fuori del programma (tenendole nascoste a quest’ultimo) non è causa loro:

“Caro Dago, volevo dirti che posso darti la mia parola (che spero basti…), che a “Uomini e Donne” non è mai esistito un copione, che chi partecipa non ha indicazioni di scelte da seguire e che se qualcuno finge, finge a nome suo e certo evitando in ogni modo di farsi scoprire dalla redazione che vive come un mantra lo scopo di mantenere sinceri e naturali tutti i partecipanti, tronisti o corteggiatori che siano”,

afferma la conduttrice, facendo sapere che passerà anche per le vie legali.

“Ti chiedo la cortesia di fornirmi l’indirizzo email o le generalità di tal “Fabio” che pare abbia scritto su Dagospia che si, lui sa che Uomini e Donne è pettinato, come lo hai definito tu. Posto che non è vero anche se tu sei libero di pensarlo (pur sbagliando), vorrei però avere la possibilità di denunciare il signore che dice che esiste un copione o almeno significargli tramite un legale, che non può dire finte verità come se fossero vere”,

scrive e chiosa Maria.

Condividi