Marco Columbro biografia: età, altezza, peso, figli, moglie e vita privata

1657

Marco Columbro attore e conduttore televisivo italiano, è nato a Viareggio il 28 giugno 1950 sotto il segno zodiacale del Cancro, è alto un metro e settantasette centimetri, peso attualmente non disponibile ed ha occhi e capelli castani. Nel corso della sua carriera ha vinto 13 Telegatti.

Dopo aver studiato psicologia e pedagogia all’Università di Firenze, inizia lavorando, per dieci anni, in compagnie teatrali, a partire dal 1980 conduce il primo programma della giornata di Canale 5, Buongiorno Italia, ma nel corso della sua carriera sono innumerevoli le trasmissioni alla quale ha preso parte, come: Buona domenica, Paperissima,
Canzoni spericolate, Trenta ore per la vita, La grande avventura, Il galà della pubblicità,
Stelle a quattro zampe, A tutta festa, Il grande bluff, Scherzi a parte, Vota la voce 2000,
Ricomincio da 20, Scommettiamo che…?, Conduttore dei Talk show di Vero TV e tante altre.

Non solo trasmissioni televisive, ma anche tante pellicole cinematografiche e televisive, che hanno visto Marco recitare, come: Papà prende moglie, Caro maestro, Caro maestro 2, Leo e Beo, Il commissario Raimondi, Non ho l’età, Non ho l’età 2, Ugo, Dai la mano, Baciati dall’amore, e tante altre.

Negli anni duemila, anche a causa di un aneurisma cerebrale, la sua carriera televisiva ha subito una battuta d’arresto in favore, però, dell’attività teatrale.  Il conduttore nel 2003 fu colto da un ictus, e da allora la sua vita è completamente cambiata: lontano dal mondo televisivo, oggi Marco si dedica a ben altro.

“Faccio sostanzialmente due cose. Mi occupo di una locanda in Toscana, in Val d’Orcia, con 18 ettari di bosco e ospiti tutti affascinati dal silenzio. La gestiscono amici albergatori, ma m’impegna tanto. L’anno scorso non si è presentato il cuoco e per un mese e mezzo ho cucinato io. Avrei preferito mille prime in teatro: non dormivo la notte per l’ansia da prestazione”,

ha raccontato.

Nella vita privata Marco ha un figlio di nome Luca.

Condividi