Fabrizio Bentivoglio biografia: chi è, età, altezza, peso, figli, moglie e vita privata

65

Fabrizio Bentivoglio attore, regista e sceneggiatore italiano, è nato a Milano il 4 gennaio 1957 sotto il segno zodiacale del Capricorno, è alto un metro e settantaquattro centimetri, peso non disponibile ed ha occhi azzurri e capelli grigi.

Attore stimato e piuttosto prolifico, anche se a volte con esigui riscontri al box office, resta uno dei volti più noti del cinema italiano del passaggio di secolo.

Fabrizio frequenta il liceo scientifico milanese Leonardo da Vinci, coltivando le passioni per il calcio, il canto e la chitarra. Milita per una sola stagione nella squadra giovanile dell’Inter, ma inseguito ad un infortunio lascia la carriera di calciatore.

Fabrizio inizia poi a frequentare la scuola del Piccolo Teatro di Milano. Non portando a termine gli studi in medicina, Fabrizio decide di trasferirsi a Roma, dove debutta come attore teatrale e allo stesso tempo inizia anche la carriera artistica nel mondo del cinema.

tante le pellicole cinematografiche e televisive alla quale ha preso parte dall’inizio della sua carriera ad oggi, come: Testimone a rischio, Le acrobate, La parola amore esiste, L’eternità e un giorno, Del perduto amore, La balia, Magicians, Denti, La lingua del santo, Hotel, 
A cavallo della tigre, Ricordati di me, L’amore ritorna, La terra, L’amico di famiglia,
La giusta distanza, Lascia perdere, Johnny!, Happy Family, Una sconfinata giovinezza, Scialla! (Stai sereno), Tutto tutto niente niente, La sedia della felicità, Il capitale umano, Il ragazzo invisibile, Dobbiamo parlare, Gli ultimi saranno ultimi, Forever Young, Sconnessi, Loro, Il testimone invisibile, Croce e delizia, Il nome della rosa, Romanzo Siciliano, Il commissario Montalbano e tante altre.

Nel corso della sua carriera, Fabrizio ha ricevuto diversi Riconoscimenti, come:

  • David di Donatello 1997 – Migliore attore protagonista per Testimone a rischio[6]
  • David di Donatello 1999 – Migliore attore non protagonista per Del perduto amore[6]
  • Nastri d’argento 2000 – Miglior produttore di cortometraggi per Tipota e Il bambino con la pistola
  • Nastri d’argento 2014 – Migliore attore protagonista per Il capitale umano
  • Grolla d’oro 1990 – Miglior attore per Turné
  • Grolla d’oro 1993 – Miglior attore per Un’anima divisa in due
  • Ciak d’oro 1994 – Migliore attore protagonista per Un’anima divisa in due
  • Ciak d’oro 1997 – Migliore attore protagonista per Testimone a rischio
  • Ciak d’oro 2003 – Migliore attore protagonista per Ricordati di me
  • Festival di Venezia 1993 – Premio Pasinetti per l’attore per Un’anima divisa in due
  • Festival di Venezia 1993 – Coppa Volpi per il migliore attore per Un’anima divisa in due
  • Montréal World Film Festival 1995 – Migliore attore per Un eroe borghese
  • Sacher d’oro 1997 – Migliore attore per Testimone a rischio

Nella vita privata è stato legato dal 1993 al 2001 all’attrice Valeria Golino. Il 20 maggio 2012 convola a nozze con l’attrice Silvia Pippia e la coppia è genitore di tre figli.

Condividi