Dayane Mello ha ricordato la sua infanzia difficile: “Ero una bambina dimenticata, avevo fratelli che nemmeno ricordo”

123

Dayane Mello showgirl e concorrente del reality show Grande Fratello Vip, proprio all’interno della casa più spiata d’Italia, ha ricordato la sua infanzia.

Dopo il videomessaggio della figlia Sofia fattogli recapitare al Grande Fratello Vip, Dayane è apparsa commossa:

“È cresciuta, è diventata più magra e più alta, una giovane donnina. Sofia è tutto quello che ho, ha riempito il vuoto che avevo dentro”,

fa sapere la showgirl.

Dayane poi decide di aprire il bagaglio del suo passato, raccontando:

“È facile parlare della mia vita adesso perché è tutto bello. Io non ho nemmeno una mia foto di quando ero piccola. Sono stata abbandonata dalla mia mamma che avevo 4 anni, poi ho vissuto con il mio papà che in seguito non è stato presente. In quella casa avevo un letto ma c’era tanta felicità perché c’erano i miei fratelli. Tanti non li conosco, ma c’era il mio unico fratello di sangue. Gli altri non li ricordo, ero troppo piccola. Giuliano è stato sempre presente nella mia vita”,

ha ricordato Dayane.

“Ero una bambina ribelle, una bambina dimenticata, che non ha avuto gli abbracci di una mamma. Mi sentivo la cenerentola di casa. Volevo essere seguita, un paio di scarpe nuove e invece ne ho avuto un unico paio per cinque anni. Mia madre si è prostituita, non è mai stata presente, non so cosa vuol dire avere l’affetto di una mamma”,

racconta.

Condividi