Come applicare lo Smalto Semipermanente: vantaggi, passaggi e come si mette

151

Lo smalto semipermanente è appropriato per una manicure perfetta e soprattutto a lunga durata, infatti viene scelto per la durevole tenuta che risulta più lunga rispetto i comuni smalti. Si tratta di una manicure che resisterà almeno due settimane e le unghie trattate con questa tecnica stentatamente si spezzeranno.

Per questo motivo, lo smalto semipermanente costa di più, e anche perché per l’applicazione è necessario l’aiuto di un’estetista. Oggigiorno quasi tutte le donne, preferiscono applicare lo smalto semipermanente per comodità, così da non dovere rimuoverlo e rimetterlo di continuo. Con buona volontà e soprattutto un pò di pratica, oramai è possibile creare delle unghie perfette con metodi fai da te, raggiungendo dei buoni risultati anche da sole, grazie ai prodotti appropriati che si trovano in commercio.

Solitamente, acquistando un kit fai da te (si consiglia di decidere per una buona marca) , troverete inclusi diversi accessori ad un prezzo buono. A secondo le marche i costi si aggirano attorno ai 140 euro.

In generale, il kit fai da te per unghie semipermanente comprende: primer, buffer per sgrassare le unghie, lima dritta e curva, taglia pellicine, spazzolino, separatori, base coat, top coat, smalto colorato, liquido sgrassante, una lampada UV per asciugare e fissare il colore delle unghie, ed il solvente adatto per lo smalto semipermanente. E’ possibile comprare il kit nei negozi che vendono articoli per estetiste o anche su Internet.

Passaggi e come si mette lo smalto semipermanente

L’applicazione dello smalto semipermanente richiede importanti passaggi: 4 passate fra base, smalto colorato (steso due volte) e base finale. Si tratta di un’applicazione molto facile, semplice da stendere e dura all’incirca 15 giorni.

E’ necessario eseguire i vari passaggi : per prima cosa occorre lavare e asciugare bene le mani. Prima di iniziare, si raccomanda di aprire le finestre dell’ambiente in cui si svolgerà il lavoro, e ancora meglio  se indossate una mascherina. Si comincia eseguendo una classica manicure e restituendo una valevole forma alle vostre unghie. La tecnica dello smalto semipermanente, per essere più durevole, deve essere applicata sulle unghie naturali ben livellate. Successivamente occorre limare le unghie e rimuovere le cuticole (come nella consueta manicure).

Dopodiché è necessario sgrassare un pò le unghie con l’apposito buffer e prepararle allo smalto con il primer (promotore di adesione) che va fatto asciugare all’aria senza fornetto. Il primer faciliterà l’attecchimento e la durata dello smalto gel. In seguito stendere uno strato sottile di base coat, da polimerizzare nel fornetto per circa 20 secondi sulla singola unghia. Proseguire in questo modo per tutte le unghie. Appena avete fatto ciò, applicare lo smalto colorato e polimerizzare nella lampada UV per altri 20 secondi, e se occorre stendere una seconda mano di colore e polimerizzare. Infine chiudere il tutto con il top coat, da polimerizzare per 20 secondi, e sgrassare le unghie con il solvente appropriato.

Per concludere spalmare un olio per le cuticole e massaggiare. Per una corretta igiene, bisogna disinfettare tutti gli attrezzi adoperati prima di riporli per sfuggire al rischio di contrarre infezioni oppure funghi.

Vantaggi dello smalto semipermanente

I vantaggi dello smalto semipermanente sono tanti:

  • risulta essere meno aggressivo di quello a gel
  • è semplice da fare a casa
  • si asciuga velocemente (occorrono 20 secondi per ciascun passaggio sotto la lampada)
  • è di facile stesura in quanto il prodotto aderisce all’unghia già dalla prima mano
  • è durevole e brillante nel tempo (anche dopo una settimana)
  • la lacca non schiarisce, ma rimane luminosa come appena messa per un risultato perfetto.
Condividi