Antonino Cannavacciuolo biografia: età, altezza, figli, moglie, peso e vita privata

6494

Antonino Cannavacciuolo cuoco e personaggio televisivo italiano è nato a Vico Equense il 16 aprile 1970, sotto il segno zodiacale dell’ariete. Antonino è alto un metro e novanta centimetri e pesa circa 105 chili, ha occhi e capelli castani.

Sin dalla giovane età Antonino si avvicina al mondo della ristorazione e cucina, iniziando a studiare presso la scuola alberghiera I.S.I.S. “F. De Gennaro”, dove il padre anch’esso cuoco insegnò. Nel 1898 ha conseguito l’Attestato di Cucina che gli permettono di iniziare a lavorare lungo la costiera per poi seguire dei stage in due ristoranti francesi nella regione dell’Alsazia, l’Auberge dell’Ile di Illhaeusern e il Buerehiesel di Strasburgo.

L’esordio televisivo arriva nel 2013  quando conduce la prima stagione di Cucine da incubo, dove vi sarà per ben cinque edizioni. Nel 2016 viene annunciato come quarto giudice all’interno della trasmissione culinaria MasterChef Italia. Nel 2017 conduce quattro episodi della trasmissione O Mare mio. 

Ad ottobre 2015 apre un locale nel centro della città di Novara, il Cannavacciuolo Café & Bistrot.  Nel 2017 annuncia l’apertura di un nuovo locale Bistrot Cannavacciuolo, situato presso il centro di Torino.

Antonino Cannavacciuolo, è sposato con Cinzia Primatesta, ed insieme dal 1999 dirigono la cucina del ristorante Hotel Villa Crespi sul lago d’Orta. Dal 2012 Villa Crespi, dotata di hotel e ristorante, è entrata nel circuito Relais & Châteaux.

“Sono fortunato perché andiamo d’accordissimo. E poi abbiamo compiti diversi: lei si occupa dell’aspetto manageriale e io ovviamente della cucina. Cinzia poi e una persona molto tranquilla ed equilibrata. Fa yoga, mangia solo cose sane ed e vegana. Rispetto le sue scelte e le apprezzo, ma io a carne, formaggi, salumi e pesce non rinuncio”

fece sapere Antonino in una recente intervista. La coppia è genitore di due figli: Lisa di dieci anni e Andrea di cinque anni.

Non solo cucina e ristorazione nella carriera di Antonino ma anche quattro libri:

  • In cucina comando io (che potete trovare cliccando qui)
  • Pure tu vuoi fare lo chef?  (che potete trovare cliccando qui)
  • Il piatto forte è l’emozione. 50 ricette dal Sud al Nord  (che potete trovare cliccando qui)
  • Mettici il cuore. 50 ricette per la cucina di tutti i giorni  (che potete trovare cliccando qui)

Sino ad oggi Antonino è stato  premiato con 2 stelle Michelin, 3 forchette della Guida Gambero Rosso e 3 cappelli della Guida de L’Espresso. Potete seguire Antonino Cannavacciuolo anche sul suo profilo Instagram @antoninochef.

Condividi