Sisma Isola Ischia: donna deceduta colpita da calcinacci

780

Si aggrava il bilancio del sisma che ha colpito l’Isola di Ischia, appartenente all’arcipelago delle isole Flegree della città metropolitana di Napoli, che alle ore 20:57 del 21 Agosto 2017 ha colpito l’isola con un sisma di 3.6 della scala Richter con una profondità di 10 km. L’epicentro del sisma è in mare, a mille metri circa dal Faro di Punta Imperatore.

A distanza di un’ora dal sisma, i soccorsi giunti su vari punti dell’Isola hanno fornito il primo bilancio: diverse palazzine crollate, l’ospedale Rizzoli di Lacco Ameno è stato evacuato per la presenza di numerose crepe nel palazzo e a rendere pubblica la notizia è il sindaco di Lacco Ameno, Giacomo Pascale.

Proprio a Lacco Ameno è stata registrata una vittima: si tratta di una donna Lina C., colpita da calcinacci venuti giù da una Chiesa di Santa Maria del Suffragio. Il bilancio dei feriti è di tre persone, mentre venti risultano dispersi.

Intanto da Napoli è partita, via mare, una squadra di vigili del fuoco con tanto di mezzi di soccorso. In questi giorni sull’Isola di Ischia, presa d’assalto per le vacanze estive, si contano oltre 250 mila turisti e ottanta mila residenti.

Condividi