Rigopiano: la funzionaria dichiara di aver la coscienza a posto

102

La tragedia che ha colpito l’hotel di Rigopiano ha fatto il giro del mondo: venticinque persone hanno perso la vita e quattro risultano ancora tra i dispersi, mentre nove persone sono state tratte in salvo.

Intanto sui social è polemica per quanto riguardano i primi soccorsi e sopratutto la chiamata verso la funzionaria, che non credeva a ciò che gli veniva riferito da chi chiedeva aiuto: “è una bufala, la mamma dei cretini è sempre incinta” affermò la donna, ma ecco che dopo giorni ha dichiarato di avere la coscienza a posto.

“Ci saranno modi e tempi per chiarire tutto. L’importante è avere la coscienza a posto, e io ce l’ho. Tutto il resto, le polemiche di questi giorni, non m’interessa. Mercoledì ero appena rientrata in ufficio da una malattia. Prima è scoppiata l’emergenza neve, poi quella del sisma. C’era bisogno di gente nell’unità di crisi e ho dato la mia disponibilità. Il mio compito era rispondere alle chiamate dall’esterno”

ha dichiarato la donna a Repubblica.

Condividi