La Dieta Lemme: la dieta dei VIP che ha fatto impazzire il web

1422

E’ una delle diete più discusse e chiacchierate del momento, non solo sul web ma anche in televisione: stiamo parlando della Dieta Lemme, ideata dal farmacista Alberico Lemme. La dieta Lemme, nasce grazie ad un’ospitata di Alberico nella trasmissione Pomeriggio Cinque condotta da Barbara D’Urso: in poco tempo la Dieta Lemme è stata provata da tanti VIP del mondo dello spettacolo e non come ad esempio Flavio Briatore, ma non sono mancate le critiche in quanto risulti essere molto drastica, ma i risultati non mancano ad arrivare, sopratutto perché la dieta Lemme non prevede attività fisica. Lemme ritiene che fare attività fisica durante il trattamento della sua dieta è completamente inutile.

La Dieta Lemme si basa su un’alimentazione composta da soli carboidrati e proteine, suddivisa in due fasi. Durante la dieta Lemme bisogna dire addio a dolci, frutta, verdure e sopratutto il sale. Durante lo svolgimento della dieta, bisogna avere sempre a portata di mano un taccuino per ricordare gli orari e il consumo dei pasti, che vanno rispettati rigorosamente:

  • Niente sale: durante la dieta Lemme bisogna abolire il condimento, mangiando sciapito. L’assunzione di sale aumenta l’indice glicemico.
  • Niente zucchero: l’assunzione di zucchero e sopratutto di cibi dolci stimola l’insulina, e per tale aumenta l’adiposità.
  • Niente pane: nella dieta Lemme è previsto l’assunzione della pasta e per tale  viene assolutamente vietato l’assunzione del pane, entrambi sono carboidrati.
  • Durante la dieta Lemme è vietato assumere latte, eccessive verdure e frutta, perché provocherebbero una grande quantità di tessuto adiposo.

Mangiare sciapito porta alla perdita di peso, sopratutto dei liquidi che abbiamo in corpo, e secondo Alberico Lemme in un mese si può riuscire a perdere sino a dieci chili.

La dieta Lemme si suddivide in ben due fasi:

  1. la prima fase prevede di perdere peso
  2. mentre la seconda fase prevede un trattamento di tre mesi dove verrà considerato l’indice glicemico dei cibi e l’orario dei pasti, che va rispettato.

La Dieta Lemme prevede degli orari da rispettare e non delle misure delle porzioni da rispettare:

  • la colazione venga effettuata entro le ore le 9:30 con un piatto di pasta, accompagnato da caffé non zuccherato.
  • la merenda tra le 10 e le 11 e tra le 16 e le 17 con l’assunzione di  un limone tagliato a spicchi e una tazza di thè.
  • pranzo tra le ore 12:00 e non oltre le ore 14:00 che comprende pesce cucinato al vapore o arrosto accompagnato dal caffé non zuccherato
  • cena tra le ore 19:00 e non oltre le 21:00 che comprende carne ai ferri accompagnato dal caffè.

Durante la dieta Lemme si possono assumere spezie per condire alimenti e olio extra vergine di oliva, acquacrusca per impanare. Sono permessi tutti i tipi di cottura: vapore, ai ferri e anche la frittura. La pasta deve essere assunta solo a colazione, così da smaltirla durante la giornata.

Consigliamo ad ogni persona, che decide di provare la dieta Lemme, di chiedere il parere del proprio medico o di un nutrizionista.

Condividi