Età dei Gatti: come calcolare l’età umana in modo semplice e veloce

24

Ogni amante dei felini si chiederà sicuramente quali sono le modalità per comprendere quale sia l’età del proprio gatto.

Ebbene, è importante sapere che non si può ricorrere ad una mera moltiplicazione per sette, come avviene sovente con l’età dei cani, ma considerare fattori differenti. Basti sapere che nel primo anni la crescita è più veloce, mentre dal terzo gli anni vanno a stabilizzarsi.

Come calcolare l’età dei gatti in modo semplice e veloce

Solitamente per sapere l’età che ha un cane, si va a moltiplicare un anno per sette, così facendo, si otterrà un numero che si avvicina ad i suoi anni umani. Si evince quindi che scoprirlo è davvero molto semplice, a differenza però di quanto accade con l’età dei gatti, in quanto è di gran lunga poco risaputo.

Le aspettative di vita di un gatto sono strettamente collegate a dei fattori, quali ambiente in cui vive, cure ed attenzioni riservategli giornalmente ed ovviamente lo stato di salute del felino. Quest’ultima è possibile soprattutto se al gatto viene riservata un’alimentazione sana ed equilibrata, insieme ad attività fisica, cosicché da tenerlo sempre in gran forma.

Stando ad alcune statistiche, un gatto in media vive tra i 10 ed i 15 anni, tenendo conto che quelli randagi hanno aspettative di vita sicuramente minori di quelli domestici, in quanto maggiormente esposti ad incidenti e ferite.

Come calcolare l’età che ha il tuo gatto quando lo adotti

Nel momento in cui il felino entra nei 10 anni d’età, viene già catalogato come un gatto anziano. Questo perché il pelo subisce variazioni, divenendo meno lucido, così come il loro modo di comportarsi, in quanto perdono la loro solita voglia di giocare e saltare, dando più spazio ai sonnellini. Con il progredire dell’età cambiano anche le loro necessità, partendo dall’alimentazione, che dovrà essere sicuramente più leggera, prediligendo cibi maggiormente digeribili e sani.

Il suo primo mese di vita, corrisponderà a 6 mesi umani, mentre due o tre mesi diverranno ben 2/5 anni umani. Un gatto avente 6 mesi è come se avesse già 6/8 anni umani, così ad aumentare mano a mano. Un gatto di 2 anni avrà per noi circa 24 anni, mentre uno di 5 ben 36 anni.

Con il trascorrere del tempo, dunque, ogni 5 anni di un gatto andranno a corrispondere a ben 20 anni umani, per cui un gatto di soli 20 anni se fosse umano avrebbe ben 96 anni. Basandosi su questo metodo si può quindi capire l’età del proprio animale, anche se bisogna considerare anche altre informazioni, tipo la razza, oppure il fatto che abbia procreato, se femmina.

E’ dunque chiaro che l’aspettativa di vita è molto più ridotta di quella umana, visto che raramente superano i 20 anni di età, salvo casi in cui il felino abbia seguito uno stile di vita adeguato e non abbia mai avuto problemi di salute.

Come capire che età ha un gatto adulto quando viene adottato

Sovente, quando si sceglie di adottare un gatto già adulto, sorge il dubbio di quale sia la sua reale età. Capirlo non è poi così complicato, e tutto ciò che si dovrà fare è osservarlo per bene, prima di tutto per quanto tempo gioca, e l’istinto di caccia e del gioco sono ancora molto forti.

Questi però sono solo alcuni spunti per aiutarvi a capire, in quanto non è detto che un gatto adulto sia meno agile. Per essere certi, bisogna prima di tutto consultare un veterinario, il quale sarà sicuramente più capace di capirne l’età, prevalentemente mediante analisi fisica, muscolare, di zampe ed occhi. Una volta ottenuto il verdetto, ci si potrà sbizzarrire a calcolarne l’età mediante il metodo sopra enunciato.

In tempi passati si stabiliva l’età dei felini allo stesso modo dei cani, e soltanto successivamente si è inteso che non è la medesima cosa e, per essere più precisi, nemmeno l’età canina è poi così certa. Abbiamo detto che al massimo un gatto può arrivare ai 20 anni d’età, però la sua crescita non è nemmeno molto omogenea. 

Nel primo anno il gatto avrà 15 anni umani, mentre superato il secondo anni la crescita si stabilizzerà valendo 4 o 5 anni di un uomo. Un gatto diventa anziano una volta superati i 10 anni, che per noi ne varranno 56.

Condividi