Come fare la Raccolta Differenziata? Dove e Come buttare Carta, Umido, Plastica, Vetro e Non Riciclabile

506

La Raccolta Differenziata è la corretta modalità di gestione dei rifiuti urbani dove i cittadini ed enti privati (come negozi o supermercati) devono separare  preventivamente i rifiuti, ponendoli in appositi sacchi, pattumiere e sopratutto gettandoli negli orari e giorni stabiliti in base al proprio Comune di appartenenza.

Fare la raccolta differenziata può risultare difficile all’inizio, ma tutt’e entrare nel meccanismo e sopratutto ricordatevi di munirvi degli appositi cassonetti così da rendere la raccolta differenziata più semplice. Nel paragrafo successivo vi spiegheremo passo passo come effettuare al meglio la raccolta differenziata.

Raccolta Differenziata: cosa buttare nella carta?

La raccolta differenziata nella CARTA prevede che venga buttato: quaderni, giornali, riviste, libri, fogli di carta, scatole, confezioni di carta, scatole delle scarpe, cartoni di pizza senza residui di cibo, cartoni per bevande (tipo succhi di frutta ovviamente vuoti), scatole per alimenti, confezioni tetrapack, carta da pacchi, cartoni di provenienza domestica.

Raccolta Differenziata: cosa buttare nel vetro?

Bottiglie, bottigliette, vasetti, barattoli.

Raccolta Differenziata: cosa buttare nell’umido?

Avanzi di cucina e cibo (eliminando i liquidi in eccesso), verdure, gusci di frutti di mare, avanzi e bucce della frutta, alimenti avariati, fazzoletti di carta uniti, cialde del caffè, fondi del caffè, terriccio dei travasi, filtri di The e tisane, guscio d’uovo, segatura, cenere di legna, tappi di sughero.

Raccolta Differenziata: cosa buttare nella plastica/metalli?

Bottiglie e contenitori in plastica, piatti e bicchieri di plastica, posate in plastica, tubetti vuoti (tipo dentifricio), latte e lattine per olio, pellicole per alimenti, coperchi e fogli in alluminio, grucce in plastica o ferro per abiti, cassette in plastica.

Raccolta Differenziata: cosa buttare nel non riciclabile?

Nel NON RICICLABILE va gettato solo quello che non può essere in alcun modo differenziato e/o recuperato, come ad esempio: pannolini e assorbenti, lettiere per animali domestici, sacchi dell’aspirapolvere, cd, dvd, videocassette, vhs, musicassette, penne, pennarelli, stracci e spugne, rasoi, lamette, accendini, guanti in lattice, calze in nylon, carta fotografica, cocci di piatti, cosmetici, lastre.

Ricordiamo che la raccolta differenziata può variare da comune a comune e per tale consultate sempre il sito ufficiale del Comune di vostra appartenenza.

Dove buttare i sacchi della raccolta differenziata?

Gettare i sacchetti della raccolta differenziata è davvero molto semplice ed ecco come gettarli:

  • Contenitore MARRONE: Umido
  • Contenitore GIALLO: Plastica
  • Contenitore VERDE: Vetro
  • Contenitore BIANCO: Carta
  • Contenitore GRIGIO: Non Riciclabile
Condividi