C’è posta per te: Nunzia rinnega il figlio Cristian

8665

Sabato 25 Febbraio 2017 é andata in onda una nuova puntata della trasmissione C’è posta per te condotta da Maria de Filippi.

In trasmissione é intervenuto un giovane ragazzo, Cristian che da tre anni non aveva più notizie della madre. La madre Nunzia l’ha lasciato tre anni prima, attraverso un sms dichiarando che dov’era stava bene. Cristian in giovane età, ben diciotto ha preso in mano le redini della famiglia: lavorando, terminando gli studi e crescendo la sorella minore.

Nunzia, accompagnata in trasmissione dal compagno, non ha fatto trapelare un emozione o un sorriso nel vedere il figlio dall’ altra parte della busta. Cristian parla alla madre, tra lacrime e singhiozzi, ma lei é un pezzo di ghiaccio. Il compagno, dopo che Cristian ha terminato di parlare, ha chiesto alla conduttrice Maria De Filippi cosa il figlio abbia raccontato.

Nunzia ha preso parola dicendo che lei ha cresciuto Cristian e la sorella Caterina come fossero figli suoi, lasciando Maria sbigottita. La donna ha poi affermato di non voler nulla a che fare con i figli, chiedendo più volte a Maria di chiudere la busta. Nunzia ha dichiarato di non provare nulla per i figli, lei da tre anni vive al fianco del nuovo compagno e sta benissimo.

Cristian si mette in ginocchio dinanzi alla madre chiedendo scusa, nonostante non abbia fatto nulla nei suoi confronti. Cristian ha implorato la madre affinché gli dedichi anche una sola telefonata, ma lei vuole essere libera e non vuol guardare indietro. Nunzia preferisce il compagno Giovanni e no i figli.

Maria chiede a Nunzia cosa prova per i figli e lei ribadisce che gli vuole bene ma nulla di più. Cristian, incredulo delle parole della mamma, tocca il pancione della compagna affermando che qualsiasi cosa accada lui non rinuncerebbe mai all’ amore del figlio.

Nunzia, senza neanche guardare in faccia al figlio, chiede nuovamente a Maria di chiudere la busta mentre il compagno Giovanni afferma “il figlio é sempre il figlio e se vuoi io esco e ci parli da sola”. Tantissimi gli applausi in studio, ma Nunzia chiede ancora una volta consigli al compagno su cosa fare: deve fare quello che si sente.

Nunzia non versa neanche una lacrima per il figlio, nonostante lui gli racconti i tre anni difficili che ha vissuto senza l’aiuto di nessuno.

Nunzia e Giovanni decidono di uscire dallo studio per confrontarsi e decidere, Cristian in studio sostiene che una madre non deve chiedere ma seguire il suo cuore. Maria spiega al giovane Cristian che lei ha assecondato la madre perché non é normale il suo comportamento. Nunzia e Giovanni rientrano in studio e la donna afferma che gli va bene sentirlo al telefono e per tale apre la busta.

Condividi