Biagio Izzo rischia gli arresti domiciliari per turbativa d’asta

372

Biagio Izzo attore e comico italiano è finito al centro della cronaca rosa in seguito ad un’indagine per aste pilotate e il presunto riacquisto di un’auto e una moto che erano stati pignorati.

Il nome dell’attore partenopeo è finito nuovamente nelle carte di un’indagine della Guardia di Finanza per turbativa d’asta, questo è il reato che viene posto all’attore.

“Il mio assistito come già riconosciuto dal gip è totalmente estraneo a qualsiasi ipotesi di reato. L’attore infatti non compare in alcuna conversazione ed è coinvolto nell’inchiesta solo indirettamente a causa di soggetti che cercano di entrare nelle sue grazie. Il gip ha già fatto chiarezza escludendo in radice la possibilità che possa configurarsi in punto di fatto e diritto un’ipotesi di turbativa d’asta. L’appello del pm, che non è neanche quello territorialmente competente, mi sorprende trattandosi peraltro di fatti di circa 3 anni fa”

fa sapere Sergio Pisani, legale dell’attore. Intanto l’appello verrà discusso in sedi opportune il prossimo 23 Marzo 2018.

Condividi